Quando il sole splende, un febbraio è già passato

In questo giorno di sole ho rivisto i tuoi occhi profondi

sembra ieri ed è un anno, volato e sottolineato da petali in cielo.

Se c’è questa luce penso di poterla chiamare magia

se c’è questo azzurro penso di associarlo alle passeggiate

o alle corse durante le nevicate

o, se vuoi, a tutto ciò che ci siamo scambiate.

In questo giorno di sole ho sentito il tuo odore sui vestiti

sembra strano ed è un anno, scandito e rinvigorito da sogni infiniti.

Se il ricordo mi chiama per nome penso di poter fare lo stesso con te

se la lontananza è vera, intoccabile rimane la sensazione

di abbracciarti e di osservarti

di – senza tregua – volerti bene per sempre.

22.02.2019 – 22.02.2020

Lascia un commento