Poesia

Frutti

Frutti acerbi, frutti maturi, frutti di un tempo, frutti sicuri.
Frutti che non ne ho mai visto uno crescere, provare a cambiare e spremere semi troppo piccoli per l’etere. Frutti rossi, frutti blu, frutti che hai nascosto tu, turbati, appena appena tagliati; potpourri di pesca, stringiti a chi resta, sfavillio di angurie e abbraccio più debole un cerchio di furie.
Frutti acerbi, frutti maturi, frutti impassibilmente impuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *