Poesia

Dedicalo a te, a chi vuoi, al mondo, al nulla, all’esserci

Il mio corpo mi accompagna

mi tiene sveglia

mi fa volare leggera, mi fa cadere come fossi un macigno.

Il mio corpo mi accompagna

mi lascia respirare

mi fa sentire bene

mi coccola, mi fa ballare, mi fa anche divertire.

Il mio corpo mi accompagna

mi stravolge e mi sconvolge

mi dice la verità, talvolta una miriade di bugie

mi rende cieca, a tratti spaesata, un poco vulnerabile.

Il mio corpo mi accompagna

mi dipinge di colori, mi annebbia di chiaro-scuri

mi rende grazia e mi accusa

di futili decisioni, di specchi ribaltati, di tardive consapevolezze.

Il mio corpo mi accompagna

mi dedica canzoni che fanno palpitare, mi ruba le emozioni

riesce a cambiarmi, in piccolissime virgole, dal giorno alla notte.

Ha la forza di mille vite

la costanza che traballa

la sicurezza di chi ama la precarietà della mente.

Il mio corpo mi accompagna

mi ama, mi incoraggia, mi chiede e mi risponde;

mi fortifica, mi indebolisce, mi fa sentire la sua presenza.

Il mio corpo mi accompagna

in ogni istante, in ogni dove, in ogni impercettibile attimo

“Ci sono, ci sono, ci sono”.

Claudicante, pesante di pensieri, leggera come l’aria

libera di essere chi sono.

A metà, a colori, nera come la notte, tra un balzo e l’altro: libera.

Il mio corpo mi accompagna

e ti dedico il mio amore, il mio odio, il mio semplicemente esserci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *